QUADERNI. UNA MAMMA “TIRA E MOLLA”

Questa settimana pubblichiamo il contributo di una mamma che, con forte ironia, ci racconta quello che i genitori sognano di essere per i loro figli e quello che poi avviene nella realtà di tutti giorni.
 
Una mamma “tira e molla”
 
Che fatica essere sempre coerenti, tranquille guide dei nostri figli, sicuri, autorevoli e insieme sorridenti, superiori, ma solidali quando il momento lo richiede. Mi immaginavo così prima di avere le mie due bimbe: una mamma modello pubblicità, sempre disponibile a fronteggiare ogni situazione, con un bel sorriso sicuro e rassicurante, pronta ad intervenire dall’alto della sua olimpica serenità. E invece eccomi qui, una vera mamma “tira e molla”, disposta a mercanteggiare, venire a patti, ricorrendo talvolta, ahimè lo ammetto, a odiosi ricatti.
E il colmo poi, è che poiché spesso, nel mio atteggiamento un po’ schizofrenico, sono la prima a raccomandarmi con loro di non ricorrere mai ai questi mezzucci da quattro soldi per raggiungere un obiettivo, ottengo il risultato di sentirmi dire immancabilmente (e sacrosantamente): “Mamma, ma questo che ci fai non è un ricatto?”. Macchè ricatto, è solo l’ultima spiaggia per essere obbedita, dopo che per giorni mesi anni mi sono sgolata per far capire in maniera ragionevole che una certa cosa si deve/non si deve fare.
Prendiamo l’eterno problema TELEVISIONE.
Ecco l’assioma: la televisione è uno strumento di conoscenza: è lei al nostro servizio, non noi al suo. Presa a piccole dosi può rappresentare un utile sistema per imparare e istruire (corsi di inglese, documentari, film scelti con cura, etc. etc.). Ecco il dato di fatto: due “fanciulle” eternamente stravaccate sul divano con patatine fritte al seguito e telecomando in mano.
Idem per quanto riguarda il TELEFONINO.
Abbiamo tenuto duro (e che sforzo!) fino al raggiungimento del dodicesimo anno di età della grande quando, con molte raccomandazioni e palpitazioni abbiamo dovuto cedere. Teoria: in determinate situazioni di emergenza il cellulare può essere prezioso, quindi non abusarne, fanne buon uso. Realtà: con un irrefrenabile moto compulsivo la festeggiata ha iniziato ad inviare valanghe di inutili messaggi alle persone più improbabili, con grave danno alle nostre finanze e alla nostra pazienza.
E ancora è presto per il MOTORINO, ma so già che saranno dolori…  
E fin qui passi, ma il peggio deve ancora arrivare, e riguarda un argomento che sia a me che a mio marito stava molto a cuore: il CIBO. Noi siamo ciò che mangiamo: niente di più vero, e quindi occhio a ciò che ingeriamo! Frutta, verdura, pochi grassi animali e vegetali, niente conservanti: questa sarebbe stata la dieta dei nostri figli! E la legge del contrappasso anche in questo caso non ha fallito: dobbiamo infatti ringraziare la Ferrero se la nostra figlia più grande è ancora in vita, visto che per 12 anni si è nutrita quasi esclusivamente di Nutella! E che potevamo fare? Toglierle l’unico alimento che era disposta a mandar giù?
Ma è inutile disperare, ed anche improduttivo.
Ora che ho diversi capelli bianchi e che col senno del poi comincio a vedere le cose da una certa distanza, penso che in fondo sia giusto così: ognuno nasce con un carattere ben determinato, così come nasce con un certo viso, con un particolare colore degli occhi. Il carattere c’è già quando si viene al mondo, eccome!
E i bimbi non sono vasi vuoti da riempire. Il cammino si compie insieme, genitori e figli, e pensandoci bene questo è il bello dell’avventura che inizia quando nasce un essere umano.
Finchè arriverà il giorno in cui i nostri figli, le famose frecce di Gibran, prenderanno il volo da soli, e allora davvero saranno problemi, e che solitudine ci sarà nella nostra faretra vuota!    
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...